Basta lamentarsi..agisci!

Visto che sto tornando in Italia a “fare la colla”, vorrei aprire un attimo la conversazione su una roba che fanno quasi tutti e che fa bene a …nessuno. 
Lamentarsi. Del caldo, del freddo, del traffico, delle persone sudate e così via.


Ora tu dirai, che balle Coach, non ci ci può neanche più lamentare. 
Si può. Ma ti invito a considerare che:

🔥 Dai potere a delle cose su cui hai zero controllo (per le persone sudate potresti iniziare a girare con una pistola ad acqua, ma vedi tu). Questo vuol dire che la tua energia non viene messa a servizio di una soluzione, ma come un cane che si morde la coda ti ricorda che quella situazione continuerà, che ti piaccia o meno.

🔥 Forse non festeggi con altrettanta veemenza quando: è bella stagione, qualcuno profuma, la strada è libera. Allora di cosa stiamo parlando?
Non voglio sembrare dura, certe volte al caldo smatto anche io, ma ti invito a riflettere sul fatto che a Gennaio, con i calzini bagnati e le mani rosse, hai invocato climi tropicali. 

Cosa succederebbe invece, e questo si applica a quasi tutto nella vita, se tu decidessi che vuoi vivere ogni situazione al suo meglio?
Se ti ricordassi del gelato, dei piedi scalzi nell’erba, di chiacchierare con la schiena appoggiata al muro fresco, di sedere per terra con un caffè shakerato, oppure in una piscinetta per bambini con le tue persone preferite (adulti inclusi)? 

E se invece di arrabbiarti che non ti si può toccare, tu ricominciassi a tenere il tuo amato e le amiche per il mignolo, come da bambini? 
E se tu ti concedessi, Dio non voglia, un sonnellino glorioso in più, che il resto si può arrangiare quando cala il sole?

Succederebbe che troveresti gioia. E capisco che questo fa un po’ paura, perché provare emozioni è sempre instabile, variabile, insicuro.
Perché se fai del tuo meglio e poi non va bene, ti tocca anche sentirti scema, visto che probabilmente non ti vuoi bene abbastanza per affermare che è meglio vivere una giornata provando ad essere felici che una vita sicuri di essere tristi. 

Capisco. Davvero. 

Ed io sono qui per dirti, di nuovo: SCEGLI. 
Scegli cosa ha potere nella tua vita e non sparpagliare i tuoi legittimi e sacrosanti bisogni in contenitore in cui non entrano – e non sono mai entrati.

PS: scrivo questo post dall’aereo. Oggi è stata una di quelle giornate che credo ricorderò per sempre, nel bene e nel male, in ogni caso sono parecchio scossa..ma sai cos’è successo anche? Ho trovato la barretta proteica più buona di sempre ed ho incontrato due persone con cui parlare che mi hanno detto delle cose che avevo assolutamente bisogno di sentire. Ho intorno tante persone che mi supportano, e mi è capitato il posto finestrino. Posso scegliere se vedere oggi come uno schifo totale o come una giornata piena di lezioni. 

Io scelgo la seconda, tu? 

Please follow and like us:
error

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *