Perché alcune situazioni sembrano senza soluzione

Hai presente quelle situazioni che sembrano protrarsi da una vita, portando un inevitabile carico di frustrazione?


Un compagno che sembra non capire ciò che desideri, quei 3-4 chili che non vorresti, un progetto che non decolla, un hobby mai provato..quella roba li! 


E poi ci sono le cose che ti riescono bene. Sei fantastica nel tuo lavoro. Sei una brava mamma, hai una buona cultura, hai viaggiato..


Sai che cos’hanno in comune questi due gruppi di situazioni? 
Non è immediato, ma pensaci un attimo; intanto ti racconto una storia.

L. è una signora che ha finito il suo percorso con me a Maggio.

Mi ha contattata perché, al terzo anno di partita iva la sua azienda stava prendendo forma – ma lei era infelice perché la sua famiglia la trattava ancora come se passasse le giornate a fa niente nel garage (dove ha creato il suo laboratorio). 


Questa situazione non le permetteva di godersi i suoi successi, ed anzi la stava distraendo perché sentiva che il suo matrimonio era ad un punto morto se il compagno non riusciva ad essere suo compagno di avventure.

 
Era terrorizzata che anche il suo business iniziasse ad andare male, lasciandola con un altra cosa ancora da riportare a galla.


Le sue amiche le dicevano di chiedere il divorzio (vista anche la nuova libertà economica), ma lei sentiva che non era la soluzione giusta e si è messa su Internet a ricercare di tutto e di più ..finché non ha trovato me su LinkedIn. 


Sarebbe stato molto facile dirle di radicarsi in quella parte di identità che le stava venendo bene, quella dell’imprenditrice, ma sai cosa succede quando si trascura un pezzo di ciò che ci rende noi? Torna a tormentarci. 


Ragione per la quale molte donne hanno difficoltà a trovare un compagno per via del rapporto con il padre, ma questo è un barattolo di vermi che non voglio aprire io – dovrebbe farlo una psic! 


Con L. Abbiamo fatto la ruota della vita, ed abbiamo visto che lo sforzo di creare la sua azienda l’aveva allontanata dal resto della sua esistenza. Questo stava effettivamente influenzando anche la sua attività- che era infatti il suo riflesso. 


Abbiamo lavorato sulle parti che più la preoccupavano, e così è riuscita a: 

  • Trovare un modo per comunicare con il compagno in modo diverso, riscoprendo l’amore che li lega e ritrovando il suo supporto. Lo ha addirittura coinvolto nella sua azienda, riuscendo a raggiungere e superare i suoi obiettivi per l’anno in corso
  • Occuparsi delle sua salute in maniera più attiva- cosa che le ha permesso di ritrovare un’intesa sessuale con il marito oltre a lasciarle più energia durante la giornata
  • Liberarsi di alcune “amiche” tossiche, quelle che la esortavano a vivere quella che per lei sarebbe stata una bugia 

Hai capito cosa lega le situazioni frustranti a quelle che ti vengono benissimo? Entrambe possono diventare scuse per guardare solo in una direzione. 


Se L. avesse guardato solo a quello che le veniva bene, ignorando di non stare bene in generale, avrebbe perso un’enorme occasione di crescita.
Se si fosse buttata nella risoluzione del problema senza considerare il resto, avrebbe buttato al vento il suo duro lavoro portando ancora più frustrazione nella coppia. 


Ti racconto questa storia perché so quanto è facile fustigarsi. Mio Dio, se dovessi dirti le volte che anche io ho sbattuto capoccione nel muro pensando: ok, questo lo so, fammi vedere oltre…non finirei più. 

Se una cosa sembra non avere soluzione, è importante fare un passo indietro e capire cosa sappiamo veramente. Considerare soluzioni alternative da quelle che balzano agli occhi. 


La vita non è facile, ma se si impara a risolvere le avversità con uno spirito da avventuriere diventa tanto, ma tanto bella e sorprendente.

Vuoi scaricare la ruota della vita? Clicca qui!

Photo by Jan Antonin Kolar on Unsplash

Please follow and like us:
error

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *