Forni emotivi

Oggi ho messo la mano e mezzo braccio nel forno e…beh, mi sono bruciata.

 Che ti aspettavi, dirai tu?

Eh, mi era caduta una zucchina, ho pensato di farcela ad entrare tipo ninja per recuperarla.

Ora, siccome io devo sempre mettere tutto sotto forma di esempio: il valore della zucchina era superiore o uguale a quello del mio povero pezzo di braccio? no.

Ho almeno mangiato la zucchina? No, l’ho data al gatto dei vicini, perché il forno non era stra-pulito e mi faceva effetto.

Quindi avrei potuto aspettare che si freddasse il tutto.

E allora ho deciso che d’ora in poi chiamerò “forni emotivi” tutte quelle cose che facciamo sapendo bene che ci faranno male e che non daranno risultati degni di nota. 

Esempi?Parlare al partner di qualcosa che ci preme quando sappiamo che è stanco.

Affrontare un argomento spinoso con la famiglia durante la cena di Natale, con i parenti fino al sesto grado invitati. E potrei andare avanti per ore.

Certo, ci sono volte che non si può aspettare, quelle è l’istinto a suggerirle. Ma le altre?

Il forno emotivo ti inganna perché, presa dall’urgenza, sottovaluti le conseguenze.

 Io stessa, siccome credo fermamente nell essere sincera, cado spesso nella trappola. Qual’è la soluzione?Mi dispiace, non c’è nessun trucco magico..solo le care vecchie Riflessione & Pianificazione. 

Quando abbiamo qualcosa sullo stomaco, lo sappiamo da prima di vomitarlo sulle persone che ci sono vicine…ma magari non ce ne siamo rese conto

.Quindi il tutto si riduce ad:

* Ascoltare 

* Riflettere su ciò che sentiamo ed elaborarlo

* Pianificare di parlare con la persona interessata in un futuro molto prossimo, ma in un momento in cui sappiamo che il nostro messaggio riuscirà ad essere recepito. 

Questo ci aiuta a farci capire meglio non solo perché l’altra persona è più incline ad ascoltare ma anche perché, con maggiore consapevolezza, riusciamo a scegliere le parole in maniera più conforme alle nostre esigenze.

Quali sono i vostri più frequenti “forni emotivi”? 

Io tendo ad aprire argomenti importanti in momenti dedicati allo svago, e nonostante ci abbia lavorato molto ogni tanto “scivolo” di nuovo 😀 

Please follow and like us:
error

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *